Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio Stampa » Comunicati Stampa » Archivio » 2010 » "Siamo interessati a collaborare" 

"Siamo interessati a collaborare"   versione testuale

19 aprile 2010


Questa sera (19 aprile 2010) il procuratore capo della Repubblica di Bolzano Guido Rispoli ha ricambiato la visita al vescovo Karl Golser. “Abusi sessuali nelle istituzioni ecclesiali” è stato il tema dell’incontro tra il procuratore Rispoli e il vescovo diocesano.La Diocesi s’impegna a esaminare i presunti fatti accaduti in passato e a far piena luce su tali accuse. Si pone dalla parte delle vittime e mediante diverse iniziative contribuisce a creare un clima di dialogo. Nelle ultime settimane sono arrivate circa cinquanta mail alla diocesi. Nella maggior parte delle mail pervenute si tratta di suggerimenti, di critiche oppure di confronti sui metodi educativi nelle istituzioni ecclesiali, avvenuti diversi decenni fa. Un numero esiguo di segnalazioni mette a tema abusi sessuali su minorenni da parte di sacerdoti. Anche questi casi risalgono a molto tempo fa. Anche se questi casi sono caduti in prescrizione, tuttavia le vittime hanno il diritto di essere ascoltate e insieme bisogna cercare la via per rielaborare tali esperienze traumatiche. Il colloquio con il procuratore capo della Repubblica di Bolzano Guido Rispoli è servito per scambiarsi informazioni in caso ci dovessero essere in futuro accuse fondate di abusi sessuali all’interno della Chiesa.“Nessuno si aspetta che la situazione dolorosa in cui si trova la Chiesa in questo momento possa risolversi velocemente. Sono stati fatti dei passi in avanti, ma c’è ancora molto da fare. Si tratta di far luce sulla verità di quello che è successo in passato; si tratta però anche di attuare una campagna di prevenzione nell’ambito della formazione dei religiosi”, così il vescovo Golser.