Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio Stampa » Comunicati Stampa » 2017 » Ognissanti 

Ognissanti   versione testuale

1 novembre 2017

In occasione della solennità odierna di Ognissanti il vescovo Ivo Muser ha presieduto una Celebrazione della Parola al cimitero di Bolzano insieme a numerosi fedeli, ha benedetto le tombe e ha ricordato che il cimitero è un luogo in cui si testimonia pubblicamente la speranza pasquale.

“I nostri defunti hanno un messaggio per ciascuno di noi – ci dicono: pensa spesso alla tua morte e imparerai a vivere meglio”, ha detto oggi il vescovo Ivo Muser durante la Celebrazione della Parola al cimitero di Bolzano. Nel corso dell’omelia mons. Muser ha indicato inoltre che per i cristiani il cimitero è un luogo in cui si testimonia pubblicamente la speranza pasquale, un luogo della memoria e della fede personale e comunitaria, del perdono, dell’esortazione e della speranza.

“Ricordiamoci nella nostra preghiera non soltanto dei nostri cari ma anche di tutti coloro che hanno subito una morte atroce: tutti coloro che sono stati uccisi, coloro che si sono tolti la vita, tutte le vittime dell’odio, del terrorismo e del fanatismo; e non ci dimentichiamo dei migliaia di profughi che hanno perso la vita attraversando il deserto o il mare”, ha sottolineato il vescovo.