Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio comunicazioni sociali » Comunicati Stampa » Comunicati stampa 2018 » Da settembre nuova forma di gestione per il Vinzentinum 

Da settembre nuova forma di gestione per il Vinzentinum   versione testuale

La gestione del Vinzentinum di Bressanone cambia forma. Oggi (martedì 15 maggio), in occasione della sua visita pastorale, il vescovo Ivo Muser ha comunicato che dal 1° settembre l’istituto scolastico sarà gestito congiuntamente dal responsabile del convitto, dal direttore e dall’amministratore.
 
Come già annunciato, il prossimo 31 agosto Markus Moling e Christoph Schweigl termineranno il loro servizio – rispettivamente di rettore e di padre spirituale – all’Istituto vescovile Vinzentinum di Bressanone. Ora è stato chiarito chi guiderà l’istituto a partire dal 1° settembre.
Quest’oggi, in occasione della sua visita pastorale all’Istituto, il vescovo Muser ha comunicato che cambierà la forma di gestione del Vinzentinum: l’istituto vescovile sarà guidato d’ora in avanti da un organismo direttivo collegiale, composto dal responsabile del convitto Paul Felix Rigo, dal direttore Christoph Stragenegg e dall’amministratore Thomas Schraffl.
Le funzioni di rettore, quale rappresentante legale del Vinzentinum, saranno affidate al vicario generale Eugen Runggaldier. In tale veste egli sarà anche moderatore del nuovo organismo direttivo e seguirà lo sviluppo strategico dell’istituto.
Dal 1° settembre, l’incarico di padre spirituale sarà affidato – in forma ridotta – a Josef Knapp, nominato recentemente referente diocesano per la pastorale vocazionale.