Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio comunicazioni sociali » Comunicati Stampa » Comunicati stampa 2018 » Arrivano domenica a Silandro i missionari di Francesco di Sales 

Arrivano domenica a Silandro i missionari di Francesco di Sales   versione testuale

Passaggio del testimone domenica 27 maggio a Silandro: dopo 374 anni i padri cappuccini consegnano il convento ai missionari di Francesco di Sales, che porteranno avanti l’attività pastorale.
 
Era il 1644 quando, a Silandro, veniva posata la prima pietra del convento e della chiesa dei padri cappuccini. Domenica prossima, 27 maggio, dopo 374 anni di attività pastorale, i cappuccini saluteranno la comunità di Silandro e consegneranno il convento e la chiesa nelle mani dei missionari di Francesco di Sales. Il passaggio del testimone avverrà durante la s. messa in programma nella chiesa del convento alle ore 18.00. Il vescovo Ivo Muser darà il benvenuto in Diocesi ai missionari di Francesco di Sales, accompagnati dal ministro generale dell’ordine, p. Abraham Vettuvelil MSFS, che giungerà per l’occasione da Roma. “L’accordo raggiunto mi riempie di gioia e riconoscenza, perché pone il 27 maggio nel segno della continuità pastorale. Ringrazio i padri cappuccini per i quasi 400 anni di attività a Silandro”, ribadisce Muser. Alla cerimonia sarà presente anche Erich Geir, provinciale dei cappuccini d’Austria e Alto Adige. “370 anni sono un periodo in cui i rapporti crescono”, sottolinea Geir. A testimoniarlo è il grande impegno di Comune e parrocchia, che insieme hanno preparato questo appuntamento. La cerimonia sarà aperta alle 17.40 dalle note della banda musicale di Silandro, alle 18 la celebrazione della s. messa, cui seguirà un rinfresco nel giardino del convento.
 
Primo convento fransaliano in Alto Adige
La congregazione dei missionari di Francesco di Sales (conosciuti anche come fransaliani) è una delle comunità religiose della famiglia salesiana e venne fondata nel 1838 ad Annecy, in Francia, da Pierre-Marie Mermier (1790-1862). La comunità ha circa 1.200 membri in tutto il mondo e opera principalmente nei Paesi africani e in India. In Europa i fransaliani sono presenti in Austria, Svizzera, Irlanda e Inghilterra. Oltre alla cura pastorale e all’attività missionaria, la congregazione è fortemente impegnata sul fronte educativo. Quella di Silandro sarà la prima comunità fransaliana in Alto Adige. Per il momento due saranno i missionari di Francesco di Sales che vivranno nel convento. È previsto un periodo di transizione, durante il quale i due padri cappuccini presenti ancora a Silandro illustreranno ai missionari fransaliani tutti gli aspetti legati alla vita del convento. Successivamente Maximilian Frank andrà a vivere nella casa di riposo di Silandro, dove continuerà a svolgere attività pastorale. Albert Piok, invece, si trasferirà nel convento dei cappuccini di Merano.
 
“L’eredità del silenzio”
Due anni fa i cappuccini annunciavano che avrebbero lasciato il convento di Silandro. Da allora un gruppo di persone del paese, coordinato da Sabina Mair e Alessio Nalessini, ha raccolto numerose testimonianze e fotografie per raccontare la presenza e l’attività dei cappuccini nel capoluogo venostano. Tutto questo materiale è stato raccolto in un libro illustrato dal titolo “L’eredità del silenzio”, che è attualmente in preparazione e che sarà presentato entro la fine dell’anno.