Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio comunicazioni sociali » Comunicati Stampa » Comunicati stampa 2018 » Pellegrinaggio dei Sinti a Pietralba: sabato 7 l’incontro con il vescovo Muser  

Pellegrinaggio dei Sinti a Pietralba: sabato 7 l’incontro con il vescovo Muser    versione testuale

Da sabato 7 a lunedì 9 luglio si rinnova con il pellegrinaggio mariano al santuario di Pietralba l’importante tradizione della religiosità dei Sinti in Alto Adige. A Pietralba sarà presente anche il vescovo Ivo Muser.
Nel pomeriggio di sabato 7 luglio anche il vescovo diocesano Ivo Muser sarà a Pietralba ad incontrare le famiglie dei Sinti, provenienti da varie zone dell’Alto Adige ma anche da altre regioni per partecipare ai tre giorni del loro tradizionale pellegrinaggio. Alle 17 è previsto l’incontro con il presule, poi la preghiera del Rosario ricordando i defunti, come vuole la tradizione.
Domenica 8 luglio la messa in italiano delle 17 nel santuario di Pietralba sarà animata dalla comunità Sinta con canti e musiche per violino e chitarra. La mattinata di lunedì 9 sarà invece caratterizzata dalla processione dei pellegrini con gli stendardi e la statua della Madonna. Non mancherà la benedizione ai camper e roulottes delle famiglie di Sinti. A Pietralba don Bruno Carli, per anni responsabile diocesano della pastorale dei nomadi, affiancherà la comunità in preghiera.
I tre giorni di pellegrinaggio testimoniano la profonda devozione mariana del popolo gitano, da cui provengono due beati: Zeffirino Giménez Malla detto “El Pelé” (1861-1936) considerato “martire del Rosario” e beatificato a Roma nel 1997, e la giovanissima Emilia Fernandez Rodriguez (1914-1939) beatificata nel marzo 2017, che imparò a pregare il Rosario in prigione, dove partorì una figlia e morì per le conseguenze del parto nella cella di isolamento dov’era rinchiusa pur se innocente.