Home ITA » Curia Vescovile » Ufficio comunicazioni sociali » Comunicati Stampa » Comunicati stampa 2018 » 130 altoatesini pellegrini in Terra Santa con il vescovo Muser 

130 altoatesini pellegrini in Terra Santa con il vescovo Muser   versione testuale

Sono 130 i pellegrini che partiranno domani mattina (martedì 6 novembre) dall’Alto Adige, insieme al vescovo Ivo Muser e al vicario generale Eugen Runggaldier, alla volta della Terra Santa. Il pellegrinaggio, che farà tappa nei luoghi in cui è nato, cresciuto, morto e risorto Gesù, si concluderà il 15 novembre.
 
La Terra Santa è al centro anche quest’anno del programma dell’ufficio pellegrinaggi della diocesi. “Quella che ci apprestiamo a visitare è una terra speciale – spiega il direttore dell’ufficio pellegrinaggi Thomas Stürz – culla di tre religioni, è il luogo dove ha vissuto Gesù e da dove ha avuto inizio la fede cristiana”.
Gerusalemme con il Monte degli Ulivi, attraverso la “Via Dolorosa” (Via Crucis) fino al Golgota e alla basilica del Santo Sepolcro, il Muro del Pianto e il Cenacolo; Betlemme con la basilica della Natività, il Mar Morto e Qumran, Gerico, il Mare di Galilea e il Monte delle Beatitudini; Nazareth con la chiesa di San Gabriele e la basilica dell’Annunciazione. Queste sono alcune delle tappe del pellegrinaggio che prende il via domani, grazie al quale i pellegrini altoatesini potranno visitare i luoghi dove ha vissuto e operato Gesù. Le guide del pellegrinaggio diocesano saranno Eugen Runggaldier, Thomas Stürz e Ulrich Fistill, decano dello Studio teologico-accademico di Bressanone.