visualizzare il contenuto principale

La parrocchia è responsabile per la catechesi dei sacramenti.

Le parrocchie collaborano a livello di unità pastorali e di pastorale cittadina per poter sfruttare al meglio le risorse e rafforzare così la vita della comunità locale.

Commissione per la catechesi dei sacramenti:

A livello di unità pastorale si è formata oppure si sta formando o si formerà una commissione per la catechesi dei sacramenti.

  • essa elabora e rielabora un programma di catechesi dei sacramenti
  • elabora punti importanti (numero  e contenuti degli incontri, numero e contenuti delle riunioni con i genitori, progetti, celebrazioni liturgiche)
  • coordina la catechesi dei sacramenti a livello di unità pastorale (data della Cresima, inizio del percorso Cresima, data della Prima Comunione, inizio del percorso di preparazione alla Prima Comunione, domeniche per i battezzati, pomeriggi di preparazione al Battesimo)
  • il programma viene quindi presentato al consiglio pastorale unitario.

Della commissione catechesi dei sacramenti fanno parte:

  • il responsabile dell'unità pastorale
  • almeno un membro del consiglio pastorale unitario
  • una persona di riferimento dei singoli gruppi di lavoro
  • se non esistono gruppi di lavoro persone del consigio parrocchiale a cui rivolgersi per la catechesi dei sacramenti
  • di quante persone sia composta la commissione dipende dall'estensione dell'unità pastorale.

 

 

 

Il Sacramento del Battesimo

Il Sacramento del Battesimo è il primo dei tre sacramenti dell'iniziazione cristiana.

L'evangelista Marco ci racconta nel primo capitolo del suo Vangelo nei versetti dal 9 all'11 del Battesimo di Gesù nel fiume Giordano ad opera di Giovanni Battista.

Attraverso il Battesimo il battezzando entra a far parte della comunità dei cristiani, cioè di coloro che credono in Gesù Cristo.

Normalmente vengono battezzati neonati e bambini piccoli. Nelle parrocchie o a livello di unità pastorale ci sono incontri e percorsi di preparazione al Battesimo per i genitori.

Ci sono persone adulte, che per vari motivi non sono state battezzate, e che esprimono il desiderio di diventare cristiane in età adulta. Esse vengono accompagnate in questo cammino da catechisti e catechiste parrocchiali. Nella veglia pasquale ricevono quindi i Sacramenti del battesimo, dell'eucaristia e della cresima.

Vedi a proposito anche: Battesimo adulti.

Per una buona riuscita e per suddividersi i vari compiti è utile che si formi un gruppo di lavoro a seconda della grandezza della parrocchia o dell'unità pastorale.

Del gruppo di lavoro per la catechesi battesimale fanno parte il parroco (o una persona da lui incaricata), i responsabili per la catechesi dei sacramenti del consiglio parrocchiale, le catechiste ed i catechisti della catechesi battesimale ed inoltre collaboratrici e collaboratori nella catechesi battesimale.

In linea di massima i membri del gruppo di lavoro sono disposti a farne parte per alcuni anni di modo da garantire una certa continuità nella catechesi battesimale.

I compiti del gruppo di lavoro per la catechesi battesimale sono:

  • realizzare il progetto della catechesi battesimale
  • riflettere sulle esperienze fatte e parlarne con i vari consigli a livello parrocchiale
  • partecipare attivamente ai momenti liturgici
  • chiarire domande a livello organizzativo e contattare le persone interessate

Laddove la catechesi battesimale si trovasse ancora agli inzi, è possibile formare il gruppo di lavoro per la catechesi battesimale a livello di unità pastorale.

Le persone adulte vengono introdotte in modo graduale alla fede e quindi alla comunità dei fedeli e della Chiesa. Questo percorso necessita di tempo, di modo che gli adulti possano riflettere sulla propria vita e si possa rinforzare il rapporto di fede con Dio.

Il tempo della preparazione si struttura in diverse fasi: il tempo del primo annuncio, il catecumenato (periodo di preparazione sempre più intenso) e l'approfondimento mistagogico. Perciò la preparazione dura almeno sei mesi. Di particolare rilievo sono le celebrazioni liturgiche durante questo tempo.

Il pomeriggio della prima Domenica di Quaresima il Vescovo Diocesano celebra il rito di ammissione in Duomo.

Il processo del diventare cristiano raggiunge il suo culmine nella Veglia Pasquale: Battesimo, Cresima ed Eucaristia vengono impartiti nella stessa celebrazione.

L'Ufficio scuola e catechesi mette a disposizione materiali per l'accompagnamento dei catecumeni.

 

Nota per i Parroci:
Secondo il Codice di Diritto Canonico, can 863 è necessario fare richiesta presso il Vescovo Diocesano per impartire il Battesimo a persone che abbiano compiuto i 14 anni. Il parroco responsabile rivolge la richiesta al Vicario Generale. Se la catecumena o il cateucmeno desidera ricevere il Sacramenti dell'Iniziazione Cristiana nella propria parrocchia, questo è da menzionare nella richiesta, dato che per questo è necessario l'incarico Vescovile. I Signori parroci sono pregati di comunicare alla Curia Vescovile entro il primo ottobre i nominativi dei catecumeni delle proprie parrocchie.