visualizzare il contenuto principale

Azione dei Cantori della Stella 2021

I preparativi per la prossima edizione dell’iniziativa “Sternsinger” (Cantori della stella) sono già iniziati sia nella sede centrale della Jungschar, così come in tutti i gruppi locali e nelle parrocchie. Non è difficile prevedere fin da ora che la pandemia da Covid-19 ci condizionerà anche durante le prossime festività natalizie. Ma è proprio quest’anno che è importante portare avanti questa iniziativa, così da garantire ai nostri partner che operano nel sud del mondo quell’aiuto e quel sostegno di cui le loro missioni hanno urgente bisogno. A causa della pandemia, l’iniziativa “Sternsinger 2021” sarà certamente speciale. Quindi sarà necessaria tanta creatività per trovare soluzioni alternative, che rispettino tutte le misure di sicurezza che questo periodo di pandemia ci impone.

In qualità di promotore della raccolta fondi, la Katholische Jungschar Südtirol seguirà da vicino l’evolversi della situazione ed è fiduciosa di trovare le risposte giuste a tutte le sfide di questo particolare periodo. Sulla homepage www.jungschar.it troverete una guida e alcune idee alternative, oltre che naturalmente, la normativa in vigore in materia di prevenzione del contagio da Covid-19. Se avete delle domande, non esitate a contattare direttamente la sede della Jungschar.

Le parrocchie sono invitate a versare quanto prima le offerte raccolte sul conto della curia vescovile. In questo modo sarà possibile dare un aiuto tempestivo ai missionari attivi nei progetti che Missio sostiene con l’iniziativa “Sternsinger”. Grazie.

1,1 milioni per 100 progetti

I risultati della campagna 2021 degli Sternsinger, i Cantori della stella, sono ora ufficiali: i giovani che vestiti da Re Magi tra Natale ed Epifania girano di casa in casa ad augurare il buon anno e a chiedere un‘offerta per i bambini meno fortunati, hanno raccolto un totale di 1.127.986,34 euro. "Realizzare un evento di raccolta fondi così grande come quella degli Sternsinger durante una pandemia ci ha causato molte preoccupazioni e ostacoli. Insieme li abbiamo superati e ora possiamo annunciare con orgoglio il bel risultato. Un grande ringraziamento va ai gruppi di giovani che si sono adattati alle rigide regole e hanno mostrato molta creatività e impegno per realizzarel’azione natalizia in tanti modi", hanno detto gli organizzatori.

Ogni anno le donazioni raccolte vengono utilizzate per sostenere più di 100 progetti diversi in tutto il mondo nei settori sociale, pastorale ed educativo. I progetti sono selezionati dalle associazioni cattoliche giovanili in collaborazione con l'Ufficio missionario della Diocesi di Bolzano-Bressanone.

Gli Sternsinger o Cantori della stella di tutta la Diocesi si stanno preparando al loro servizio tra Natale e Epifania, quando vestiti da re Magi vanno di casa in casa, cantando il Natale e annunciando la buona novella della nascita di Gesù, consegnando incenso per la benedizione. In cambio, come gesto di solidarietà, raccolgono le offerte per progetti di sviluppo in tutto il mondo.

Ogni anno sono circa 5000 i bambini, accompagnati da 1500 adulti, che partecipano all’azione benefica organizzata dalla Südtirols Katholischer Jungschar. Nel 2019 grazie all’azione dei Cantori della Stella sono stati raccolti circa 1,6 milioni di euro e sostenuti oltre 100 progetti caritatevoli.

L’azione del 2020 finanzierà un altro centinaio di progetti nel mondo, tra cui la costruzione e l’ampliamento di due scuole in Ecuador.

Sabato 11 gennaio 2020 nel pomeriggio a Bressanone avrà luogo il grande incontro dei Cantori della stella con i volontari accompagnatori e il vescovo Ivo Muser per ringraziare i numerosi ragazzi e adulti coinvolti.