visualizzare il contenuto principale

Ecumenismo e dialogo interreligioso

Il cammino ecumenico sul territorio diocesano e le proposte per il dialogo interreligioso sono ambiti che acquistano sempre maggiore rilevanza attraverso la crescita della molteplicità presente sul territorio. Molte persone residenti in Alto Adige esprimono modalità diverse di intendere il Cristianesimo, mentre altre vivono la propria fede in tradizioni religiose diverse dal Cristianesimo. La conoscenza reciproca, l’incontro e il tentativo di collaborare non vogliono portare ad una “fusione” dei diversi credenti, ma piuttosto, rispettando e valorizzando la propria identità e tradizione, innescare un circolo virtuoso di scambi e crescita nella stima reciproca per affinare sempre più gli strumenti di ricerca di Dio.

 

Ecumenismo

Camminare verso l’unità di tutti i cristiani secondo lo spirito di Gv 17,21 “…perché tutti siano una sola cosa. Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi una cosa sola, perché il mondo creda che tu mi hai mandato.”
 

 

Favorire una conoscenza precisa, reciproca, costruttiva delle diverse confessioni cristiane presenti nel mondo con particolare attenzione al panorama diocesano. Collaborare alla creazione di uno stile dialogico tra le diverse confessioni.

 

Organizzazione, partecipazione e promozione delle diverse possibilità di incontro e di dialogo ecumenico con particolare attenzione alla Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani. Cura delle relazioni ufficiali con i rappresentanti dell’Ecumene. Promozione dello studio, della formazione e dell’informazione dei fedeli riguardo a queste tematiche. Mantenimento dei rapporti e delle collaborazione con i colleghi del Triveneto e dell’area tedescofona. 

 

Proposte spirituali, di formazione, di animazione: collaborazione settimanale con "Radio Sacra Famiglia" e "Radio Grüne Welle" sull’attualità nel mondo dell’Ecumenismo. A cadenza quasi mensile vengono organizzate preghiere e colloqui ecumenici.

 

Dialogo interreligioso

Concretizzare nella vita quotidiana la volontà divina di dialogo. Partecipare alla comprensione della propria ed altrui identità.

Favorire una conoscenza precisa, reciproca, costruttiva delle diverse espressioni religiose presenti nel mondo con particolare attenzione al panorama diocesano. Creare occasioni di incontro e di dialogo a diversi livelli. Formare ed informare.

 

 

Approfondimento delle realtà religiose presenti sul territorio diocesano, con particolare attenzione alle grandi religioni. Promozione dello studio, della formazione e dell’informazione dei fedeli riguardo a queste tematiche. Organizzazione, partecipazione e promozione delle diverse possibilità di incontro e di dialogo interreligioso. Mantenimento dei rapporti e delle collaborazione con i colleghi del Triveneto e dell’area tedescofona. Consulenza. 

 

Proposte spirituali, di formazione, di animazione: collaborazione settimanale con "Radio Sacra Famiglia" e "Radio Grüne Welle" sull’attualità nel mondo del dialogo interreligioso; organizzazione eventi di incontro tra i rappresentanti delle diverse religioni in particolare durante i “tempi forti” delle rispettive tradizioni. Conferenze d’informazione e formazione dirette a parrocchie, scuole altre istituzioni, spesso in collaborazione con le strutture formative diocesane.

 

 

Contatto

Giorgio Nesler
Referente per il dialogo interreligioso
Piazza Duomo 2
39100 Bolzano

Mobile 347 825 1621
E-Mail giorgio.nesler@bz-bx.net
Vakant | Vacante
Responsabile per l'ecumenismo
Piazza Duomo 2
39100 Bolzano

Tel. +39 0471 306 357
E-Mail dialog.dialogo@bz-bx.net