visualizzare il contenuto principale

Per una Chiesa sinodale:

Comunione, partecipazione e missione

“Ascoltare è più che sentire.  È un ascolto reciproco in cui ciascuno ha qualcosa da imparare. Popolo fedele, Collegio episcopale, Vescovo di Roma: l'uno in ascolto degli altri; e tutti in ascolto dello Spirito Santo”.
Papa Francesco, 17.10.2015


Sinodo dei Vescovi 2021-2023:
un cammino di ascolto nella diocesi di Bolzano-Bressanone

Il Sinodo dei vescovi 2021-2023 è un processo comune di ascolto e discernimento della Chiesa Cattolica, che coinvolge tutte le diocesi del mondo. Nella nostra diocesi di Bolzano-Bressanone stiamo intraprendendo questo cammino sullo sfondo delle esperienze e delle decisioni del Sinodo diocesano 2013-2015, durante il quale sono stati affrontati e discussi molti temi importanti per la vita della Chiesa. In relazione a questi temi, il quesito alla base del Sinodo dei vescovi è più specifico:

Una Chiesa sinodale, che annuncia il Vangelo “cammina insieme”:

  • Come si realizza oggi questo “camminare insieme” nella nostra diocesi, nelle nostre parrocchie e nelle nostre comunità?
  • Quali passi ci invita a fare lo Spirito, per crescere in questo “camminare insieme”?

I risultati: la sintesi diocesana

Pubblicata il 30 aprile 2022

La presente sintesi nasce dalle seguenti tappe: raccolta e documentazione dei temi emergenti di ciascun testo, stesura di una prima bozza; pubblicazione della stessa con possibilità di intervenire con emendamenti; assemblea sinodale congiunta del Consiglio presbiterale e del Consiglio pastorale diocesano; redazione finale affidata al referente diocesano assieme a due membri del Consiglio pastorale e del Consiglio presbiterale.

La partecipazione vissuta nel mondo: il cammino del Sinodo dei Vescovi 2021-23

Fin dall’inizio del suo mandato, Papa Francesco ha sottolineato che la Chiesa, in tutte le sue parti, ha bisogno di un rinnovata attenzione al suo mandato missionario. Come importante presupposto per questo, egli menziona ripetutamente il rinnovamento delle strutture di governo della Chiesa, nel senso di una rivalutazione delle Conferenze episcopali, ma anche nel senso di una “cultura ecclesiale propria, marcatamente laicale” (QA 94). Il Papa desidera una "Chiesa sinodale". Tale Chiesa è per lui “una Chiesa dell'ascolto, nella consapevolezza che ascoltare «è più che sentire». È un ascolto reciproco in cui ciascuno ha qualcosa da imparare. Popolo fedele, Collegio episcopale, Vescovo di Roma: l'uno in ascolto degli altri; e tutti in ascolto dello Spirito Santo, lo «Spirito della verità» (Gv 14,17), per conoscere ciò che Egli «dice alle Chiese» (Ap 2,7)”. (Discorso del 17 ottobre 2015)

Queste idee, che stanno alla base del pontificato di Papa Francesco, si riflettono nel percorso del Sinodo dei Vescovi 2021-23: deve essere un percorso di ascolto. Un ascolto della totalità dei battezzati e del loro infallibile senso della fede (cfr. Documento Preparatorio, n. 2). Questo ascolto avviene in ogni Diocesi del mondo: in ogni Chiesa locale i fedeli sono interpellati e ascoltati. I risultati di questo percorso delle singole Diocesi saranno comunicati alla Segreteria del Sinodo dei Vescovi a Roma e confluiranno in un percorso di riflessione e discernimento delle singole Conferenze Episcopali nazionali. In una fase successiva, le Conferenze episcopali continentali esamineranno i risultati, prima che il cammino sinodale si concluda a Roma nell'autunno 2023.

Pellegrinaggio diocesano e apertura del Sinodo il 17 ottobre 2021

Apertura della fase diocesana del Sinodo mondiale dei vescovi

Con un pellegrinaggio a Bressanone e la celebrazione trilingue nel duomo il vescovo Ivo Muser ha inaugurato il 17 ottobre la fase diocesana del Sinodo dei vescovi. In questo percorso sinodale della Chiesa locale monsignor Muser ha invitato la comunità “a non perdere le occasioni dell’incontro, dell’ascolto reciproco e del discernimento“. 

Omelia del vescovo Muser con il direttore dell'Ufficio pastorale Reinhard Demetz

Dobbiamo ascoltarci a vicenda – alla luce della Parola di Dio. Cristo ci chiama a compiere questo cammino, è Lui il presidente di questo Sinodo, dobbiamo ascoltarlo insieme! Non si tratta di redigere nuovi statuti o una nuova costituzione per la Chiesa! La Sua Parola è la bussola di questo cammino...

Fase diocesana del Sinodo dei Vescovi 2021-23

Pellegrinaggio diocesano e apertura ufficiale del Sinodo

17 ottobre 2021, ore 15

Pellegrinaggio diocesano a Bressanone e apertura ufficiale della fase diocesana del Sinodo dei Vescovi: L'apertura della fase diocesana del Sinodo dei Vescovi si terrà in tutte le diocesi del mondo il prossimo 17 ottobre.

Giornata sinodale diocesana - Bressanone

6 novembre 2021, dalle 9 alle 17

Scopo della giornata sinodale diocesana è quello di ascoltarsi a vicenda e di cercare insieme delle vie per una maggiore partecipazione, comunità e missione nella Chiesa ai suoi diversi livelli.

Giornata sinodale online

12 novembre 2021, ore 14 - 18

L'edizione online della giornata sinodale diocesana permette anche a coloro che non hanno potuto partecipare all'Accademia Cusano di venire coinvolti nel cammino sinodale in modo semplice e da casa. La partecipazione è aperta a tutti, la registrazione è necessaria per motivi tecnici e organizzativi.

Partecipa il cammino di ascolto

A questo cammino di ascolto si può partecipare singolarmente o insieme con la propria parrocchia, associazione o comunità, compiendo i seguenti passi:

In queste pagine vengono proposti un testo biblico, un’immagine, alcuni spunti di riflessione e una preghiera.

Di più...

Parlare con persone o gruppi di una o più questioni

Di più...

Chi non ha la possibilità di partecipare alla Giornata sinodale diocesana potrà comunque condividere la propria esperienza nel cammino dell’ascolto scrivendo un testo e inviandolo via mail all’Ufficio pastorale diocesano (seelsorge.pastorale(at)bz-bx.net).

Vi chiediamo di seguire le indicazioni riportate qui sotto. I contributi devono essere presentati entro e non oltre il 26 marzo 2022. I testi inviati successivamente o che non rispetteranno le indicazioni qui fornite, non saranno presi in considerazione al momento della sintesi dei contributi.

  • Il testo non deve superare la lunghezza di una pagina (max 3.000 battute).
  • Il testo deve rispettare la seguente struttura:
    • Con quali persone o gruppi ho (oppure abbiamo) intrapreso il cammino dell’ascolto? Perché ho scelto questi compagni di viaggio?
    • Come abbiamo vissuto il cammino dell‘ascolto: quali sono stati i punti di forza e quali quelli più deboli e cosa porto personalmente con me da questa esperienza?
    • Quale esperienza spirituale abbiamo fatto lungo il cammino, nella preghiera, nella meditazione, nel dialogo? Dove siamo riusciti a riconoscere la voce di Dio?
    • Quali sono le preoccupazioni che ti hanno particolarmente colpito? Dove i punti di forza, dove le debolezze della sinodalità sono diventati visibili nella nostra Chiesa? Hai intravvisto, a questo proposito, possibilità, opportunità e passi da compiere?

 

Vi invitiamo pertanto a confrontarvi assieme al vostro Consiglio pastorale parrocchiale sulle seguenti domande. Esse vogliono essere un suggerimento rivolto ai nuovi consigli pastorali a riflettere sul proprio ruolo:

  • Qual è il nostro contributo ad una buona convivenza delle persone del nostro paese/quartiere e quali cose buone riceviamo da esse?
  • Quale ascolto trovano presso di noi le preoccupazioni delle persone? Siamo disposti ad ascoltarci vicendevolmente, per svolgere un servizio efficace?
  • Come vengono prese le decisioni: chi è coinvolto in esse? Chi interpellato? Chi prende la decisione finale?
  • Dove e come esprimere le nostre idee: nell’unità pastorale, nel decanato, nella diocesi, nella Chiesa universale? Ci sentiamo coinvolti nelle decisioni prese?

I presidenti dei consigli pastorali parrocchiali saranno invitati a un incontro nel rispettivo decanato, da svolgersi in primavera (data da comunicare). In esso si determinerà la rappresentanza del rispettivo decanato nel consiglio pastorale diocesano. Allo stesso tempo, si terrà un confronto sulle domande suddette, i cui risultati saranno inviati all’ufficio pastorale diocesano. Saremmo lieti se anche voi, assieme al consiglio pastorale parrocchiale, vi metteste in cammino accanto alla Chiesa universale sulla via tracciata dal Sinodo dei Vescovi!

Vi invitiamo pertanto a programmare nella vostra rispettiva commissione un momento di condivisione attorno alle seguenti domande. Sono domande adatte anche per un momento di verifica alla fine dell'attuale mandato delle commissioni.

  • Nella nostra commissione, come trovano ascolto le persone della nostra Chiesa locale?
  • Come la nostra commissione viene ascoltata nella Chiesa locale?
  • In che modo la nostra commissione è coinvolta nel cammino della Chiesa locale, soprattutto nel processo decisionale sui temi della commissione?
  • Come funziona l'interazione tra la Commissione e l'Ufficio o il Settore di riferimento? Che cosa ha funzionato, quali passi si potrebbero fare in futuro?

Siete invitati a inviarci una sintesi scritta della vostra condivisione sulle queste domande entro il 26 marzo 2022. Per la preparazione, è bene che i membri della commissione conoscano le domande in anticipo per potersi preparare. Nella riunione stessa è essenziale che tutti i membri possano prendere parola e siano ascoltati. Nel riassunto scritto possono benissimo essere contenuti punti di vista contrari. Non è necessario concordare un'unica posizione.

8 marzo 2022, 18:00 - ONLINE

I giovani vengono coinvolti e ascoltati. Un pio desiderio o davvero la verità? Ci mettiamo alla prova e vi invitiamo al Cammino Sinodale dei Giovani. Affinché la tua voce sia ascoltata e presa sul serio nel processo del Sinodo universale 2021-2023.

L'8 marzo 2022 le organizzazioni giovanili diocesane invitano a una giornata sinodale dei giovani (online). In vista dell'incontro i giovani affronteranno i temi del sinodo in sessioni di gruppo. 

Di più...

Contatti

Ufficio pastorale

Piazza Duomo 2
39100 Bolzano
Tel. +39 0471 306 210

E-Mail: seelsorge.pastorale(at)bz-bx.net