visualizzare il contenuto principale

Domenica delle famiglie

30 maggio 2021

Anche questa edizione della Domenica delle famiglie, il 30 maggio 2021, sarà condizionata dalla pandemia. Ma le parrocchie e le comunità locali sono chiamate più che mai a riprendere il contatto con le famiglie, a ritrovarsi - per quanto sia possibile.

Ci auguriamo che le persone, i grandi e i piccoli, si incoraggino a vicenda, come dice il motto della Domenica delle famiglie, a promettersi cose buone, a diventare "una benedizione" gli uni per gli altri, qui e ora, così come è la vita e come è possibile.

Nelle parrocchie si celebrano spesso le Sante Messe per le famiglie, si offrono momenti speciali dedicati alle famiglie, di natura ludica o creativa, ma non solo: nella Domenica delle famiglie c’é spazio anche per momenti di scambio e di dialogo.

"Le nostre famiglie sono colorate, diverse, sono preziose, sono una benedizione. Benedetti.sempre festeggiamo questa domenica delle famiglie mettendo al centro ciò che ci sostiene, ciò che dobbiamo proteggere e ciò che è immensamente prezioso: le nostre famiglie in tutta la loro varietà, con tutte le loro fragilità, con le loro ferite e con i loro tesori... Che questa domenica della famiglia possa portare la benedizione a tutte le famiglie e ricordarci sempre di essere noi stessi una benedizione per gli altri."

Brigitte Hofmann, commissione diocesana per il matrimonio e la famiglia

I seguenti materiali sono disponibili per la celebrazione della Domenica della Famiglia:
 

  • Manifesto per la Domenica delle famiglie (trilingue)
  • Manifesto in formato stampabile (trilingue)
  • Volantino sul tema “Benedire”: esso è in lingua italiana, tedesca e ladina; può essere ordinato e ritirato gratuitamente presso l’Ufficio matrimonio e famiglia della diocesi (familie.famiglia(at)bz-bx.net).
  • Proposta per la liturgia/S. Messa della Domenica delle famiglie (in lingua italiana e tedesca)
  • Preghiera in famiglia per la Domenica delle famiglie (in lingua italiana e tedesca)
  • Rinnovo delle promesse battesimali con benedizione dei bambini (in lingua tedesca)

Auguro a voi e a tutti i parrocchiani una buona Domenica della Famiglia 2021 e vi ringrazio per il vostro impegno al servizio delle famiglie! Con i più cordiali saluti, anche a nome della Commissione diocesana per la famiglia,

Johanna Brunner, Direttrice Ufficio matrimonio e famiglia

Famiglia è...

Nelle nostre famiglie percepiamo questa sensazione di appartenenza quando consumiamo insieme i pasti, quando ci diamo il benvenuto e quando ci salutiamo prima di andare via, quando trascorriamo insieme del tempo, quando ci aiutiamo. È bello sentire che ci apparteniamo e siamo qua l’uno per l’altro.

Nel nostro vivere in famiglia ci sono anche momenti di sovraccarico: quando ci sono tanti compiti da fare, quando ci sono tanti impegni, quando non ci capiamo, quando ci sono crisi e conflitti. Questo non è bello.

Nella famiglia ci sentiamo sicuri, possiamo essere noi stessi così come siamo, con i nostri lati forti e i quelli deboli; possiamo permetterci di non dover essere sempre produttivi, ma di esserci e basta. Questo ci fa bene.

 

Nella famiglia abbiamo bisogno di pazienza l’uno verso l’altro: quando ci aspettiamo, o quando dobbiamo sopportare gli errori dell’altro. Riconosciamo però anche che gli altri hanno pazienza con noi.

 

La famiglia è il luogo dove condividiamo la nostra gioia e la nostra fortuna, quando ci riesce qualcosa, quando assaporiamo la bellezza della natura, quando possiamo trascorrere insieme momenti appaganti e quando ci succede una gioia inaspettata.

 

Succede continuamente che ci scontriamo. Una parola tira l’altra, ci andiamo vicendevolmente sui nervi e non ci capiamo. Intuiamo però, che anche una lite ci fa maturare ed è occasione di sviluppo, se la viviamo in maniera corretta e non ci feriamo a vicenda.