visualizzare il contenuto principale

Josef Mayr-Nusser - Commemorazione 2023/24
3.10.2023 | 25.11.2023 | 24.2.2024

 

Voce del coraggio civile

Poetry Slam nel Bunker


 
La commemorazione di Josef Mayr-Nusser, che ha dato la vita per il suo coraggioso rifiuto di prestare il giuramento di fedeltà a Hitler, quest'anno è nuovamente dedicata al coraggio civile. Il messaggio centrale è chiaro: il coraggio e la coscienza sono valori senza tempo che possono servire da modello per ogni generazione. In particolare, quest'anno la commemorazione è rivolta ai giovani e per la prima volta abbraccia diverse date, a partire dalla giornata di commemorazione del 3 ottobre fino all'anniversario della sua morte, il 24 febbraio, quando si terrà un poetry slam nel bunker di via Fago a Bolzano/Gries.

Il 24 febbraio 2024 si terrà l'evento clou della commemorazione di Josef Mayr-Nusser: una competizione in formato Slam classico nel bunker di via Fago a Bolzano. I giovani a partire dalla prima classe  della scuola superiore possono presentare i loro testi. Alle 15:00 è prevista una visita guidata del bunker in lingua tedesca e italiana. L'ingresso per il pubblico inizia alle 15:30, con la possibilità di visitare la mostra su Josef Mayr-Nusser. Il poetry slam inizia alle 16:00. Alla fine dell'evento ci sarà un brindisi. 

Il bunker di via Fago è un luogo altamente simbolico: fu costruito dalla Wehrmacht durante la guerra e portare nel bunker la testimonianza del coraggio civile di Josef Mayr-Nusser significa ribadire la necessità della resistenza contro ogni forma di ingiustizia e di sfruttamento delle persone.

La Giornata della memoria(3 ottobre 2023) è iniziata alle 7.30 con un momento di commemorazione nella chiesa di Stella/Lichtenstern, seguito da una colazione nella Casa della Famiglia/Haus der Familie. Successivamente, si è celebrata la messa bilingue nel Duomo di Bolzano alle 9.00. La mattinata si è conclusa dalle 10 con una colazione per i media al Kolpinghaus, dove è stato presentato anche il resto del programma.

Il 25 novembre si è tenuto un laboratorio di poetry slam per i giovani. Sotto la guida di oratori esperti, i giovani sono stati incoraggiati a esprimere i loro pensieri e le loro idee sul tema del coraggio morale.

 

Il 4 ottobre 1944 Josef Mayr-Nusser rifiutò il giuramento delle SS ad Adolf Hitler. Fu poi imprigionato e morì durante il trasporto al campo di concentramento. Il suo coraggioso "No" a Hitler fu la conseguenza interiore del suo impegno sociale e cristiano, della sua formazione della coscienza e del suo atteggiamento di fede.

Anche oggi abbiamo bisogno di coraggio civile, di impegno verso gli altri, di coraggio e di dedizione. Particolarmente oggi, in vista delle grandi questioni che ci preoccupano: cambiamenti climatici, migrazioni, sfruttamento - e infine la pandemia.

Testimonianza, impegno, coraggio civile e dedizione sono necessari anche nel piccolo: a casa, tra amici, con noi stessi. La fede cristiana può essere la motivazione. Ma l'esempio di Josef Mayr-Nusser incoraggia anche il rinnovamento della chiesa stessa dal suo interno.

    Organizzatori

    La piattaforma "Giorno della Memoria Josef Mayr-Nusser" è un'associazione libera e informale di organizzazioni che si impegna a celebrare ogni anno il Giorno della Memoria del Beato Josef Mayr-Nusser. L'obiettivo è quello di promuovere la memoria del Beato di Bolzano e la sua venerazione nella diocesi e di mostrare il suo esempio di vita coraggiosa, cristiana e solidale. Il suo significato politico/civile e quello ecclesiastico/religioso sono ugualmente in primo piano. Il Duomo di Bolzano con la tomba del Beato è un punto fermo.

    Le seguenti organizzazioni fanno parte della piattaforma:

    Josef Mayr-Nusser: coraggioso - cristiano - solidale

    Josef Mayr-Nusser nacque il 27 dicembre 1910 al Maso Nusser (Nusserhof) ai Piani di Bolzano. Dopo le scuole commerciali lavorò come contabile a Bolzano. I suoi punti di riferimento furono san Tommaso d’Aquino, l’inglese san Tommaso Moro e Peter Mayr, patriota tirolese, che preferì morire piuttosto che mentire. Josef risaltava soprattutto per la sua fede profonda.

    Nel settembre del 1943 l’Alto Adige fu occupato dalle truppe tedesche. Nel settembre del 1944 Josef fu arruolato nelle SS. Con altri 80 altoatesini giunse a Konitz nella Prussia occidentale, arruolato nelle file delle SS combattenti. Josef partecipò al periodo di addestramento, ma il giorno prima del giuramento dichiarò che, per motivi di coscienza, non avrebbe potuto prestarlo. I compagni tentarono di dissuaderlo. Tale decisione fu il frutto di un lungo percorso interiore, come si evince dalle sue lettere e dai suoi interventi.

    Josef fu condannato a morte dal tribunale di Danzica con l’accusa di “disfattismo”. Il treno diretto a Dachau dovette sostare nei pressi di Erlangen per otto giorni a causa dei binari distrutti. A Erlangen Josef Mayr morì di stenti il 24 febbraio 1945 in un vagone bestiame. Ha trovato la sua sepoltura definitiva nel Duomo di Bolzano, dove è  stato proclamato beato il 18 marzo 2017.

    Di più...

    Archivio

    Giornata della memoria 2022

    Resistere: quando è il momento? 

    Lunedì 3 ottobre 2022, organizzazioni e uffici diocesani hanno invitiato al Centro pastorale di Bolzano per la commemorazione del Beato Josef Mayr-Nusser.

    Dopo una riflessione con testi e musica, Vincenzo Passerini, Karin Rassler, Alex Lamprecht e la consigliera provinciale Brigitte Foppa hanno discussoo sul tema "Resistere: qual è momento giusto?".  La commemorazione può essere rivista su questa pagina attraverso un video Youtube.

     

    © OpenStreetMap Mitwirkende

    Giornata della memoria 2021

    Eventi e commemorazioni

    • Presentazione del libro "Die katholische Jugend in Südtirol" (30.09.2021)
    • Sentiero tematico Josef Mayr Nusser (2.10.2021)
    • Celebrazione commemorativa (2.10.2021)
    • "Essere testimoni...". - Testi e musica nel Duomo di Bolzano (2.10.2021)
    • Spettacolo teatrale "No!" (3.10.2021)
    • Serata cinematografica "Bolzano-Bozen/Erlangen - La cerchia di Peppi Nusser" (3.10.2021)

    Volantino da scaricare

     

    Beatificazione